La sua attività inizia nel 1949 facendo il ritoccatore all’Istituto Luce. Da allora è passato tanto tempo, dalla lastra di vetro al digitale, ma Piero Ravagli non ha mai smesso di “vedere” la foto, di cercare questo meraviglioso documento tra le maglie del suo tempo. Ha lavorato presso “Il Messaggero”, “Paese Sera”, “L’Unità” e collabora con ‘Agenzia Italia. Le sue foto sono pubblicate sulle più importanti testate giornalistiche nazionali e internazionali. Ha raccolto nel suo archivio circa 800.000 immagini.