Phil Stern nasce il 3 settembre 1919 da una famiglia di ebrei russi immigrati negli Stati Uniti e cresce a New York, nel Bronx. Nel 1939, dopo aver lavorato come ragazzo di bottega in un laboratorio fotografico, inizia a lavorare come fotografo free-lance per il Friday: comincia così, ufficialmente, la sua carriera. Lavora per Life, Collier’s, Look e in seguito a Los Angeles sui set cinematografici.

Nel 1941 Phil parte per il fronte, si arruola volontario nei Darby’s Rangers e va in Nord Africa. Viene gravemente ferito in Tunisia, si rimette in piedi e torna di nuovo al fronte, questa volta come corrispondente di guerra per la rivista delle forze armate Stars and Stripes. Segue lo sbarco degli alleati in Sicilia ma poco dopo torna in patria a causa delle ferite riportate.

Nel frattempo, l’industria del cinema americano appare più fiorente che mai e Phil, che ama trovarsi dove la vita è frenetica, si trasferisce definitivamente a Hollywood dove realizzerà i ritratti più famosi delle celebrities dell’epoca, riprese sulla scena dei film che interpretano, dietro le quinte e in rari momenti di intimità che Stern riesce a ritrarre e a raccontare con una freschezza e un’ironia che diventeranno il suo marchio di fabbrica. Nel 1945 sposa Rosie da cui ha 4 figli. Il resto è storia della fotografia e la storia di un grande maestro dell’immagine.